Octavia

 

Octavia nasce nel marzo 2016 dalla collaborazione tra 11 Comuni della pianura del Cuneese, un’area omogenea che condivide un retaggio storico- culturale e un profilo socio-economico e produttivo comuni: Cardè, Cavallerleone, Faule, Manta, Murello, Ruffia, Scarnafigi, Torre San Giorgio, Villafalletto, Villanova Solaro e Vottignasco.

L’Associazione si fonda sulla comune volontà di avviare una forma stabile di collaborazione tra piccoli realtà territoriali, per incrementare le potenzialità di crescita e di sviluppo sociale ed economico del territorio, puntando sulla valorizzazione delle risorse produttive, culturali e tradizionali e sfruttandone le potenzialità di sviluppo in chiave turistica.

I PROGETTI DI OCTAVIA

Studio di fattibilità “Cultura, Arte e Eccellenze nelle terre della nobiltà contadina del saluzzese” finanziato dalla Regione Piemonte

(L.R 4/00 per la rivitalizzazione e lo sviluppo dei territori turistici – 2016)

 

Gli obiettivi e le finalità sottese alla nascita di Octavia hanno da subito riscontrato l’interesse e il favore della Regione Piemonte, che ha finanziato nel 2016, a valere sulla LR4/00 per lo sviluppo dei territori turistici, lo studio di fattibilità del progetto “Cultura, Arte e eccellenze nelle terre della nobiltà contadina del saluzzese”. Il progetto si pone l’ambizioso obiettivo di dare nuovo slancio economico e sociale al territorio, attraverso uno sviluppo turistico dell’area, attualmente marginale rispetto ai flussi che interessano la provincia di Cuneo, basato sulla scoperta e valorizzazione di un patrimonio, sconosciuto ai più, di beni storico-architettonici, tradizioni culturali e grandi capacità produttive che sono in grado di raccontare la storia, passata e presente, di questo territorio.

Il progetto prevede la creazione di un circuito di “punti Octavia”, uno per ciascun comune, ovvero punti di promozione e valorizzazione in chiave culturale e turistica, ciascuno incentrato su un bene o una risorsa peculiare del comune stesso, ma al contempo comune all’intera rete, rivolto a turisti e in particolare gruppi scolastici che potranno scoprire il territorio attraverso “esperienze di visita”, quali laboratori didattici e attività dimostrative della realtà locale.
Il progetto intende creare un’offerta attrattiva, che propone un’identità precisa a ciascun punto della rete e al contempo incentiva una fruizione integrata del circuito, che permette di scoprire attraverso la visita a tutti i beni l’eccellenza espressa dal territorio nelle sue diverse componenti, come una sorta di “museo diffuso vivo”, che racconti in modo coinvolgente l’identità del territorio.

Le attuali specifiche tematiche dei comuni di Octavia e molte delle successiva attività derivano, proprio, da questo primo e fondamentale progetto.

Il progetto ha permesso anche la realizzazione di pannelli espositivi per raccontare visivamente gli obiettivi e i paesi di Octavia. La mostra (disponibile) metteva in evidenza per ogni comune membro dell’associazione il tema portante, le modalità di allestimento e il luogo fisico (edificio, castello o chiesa) dove avrebbe avuto sede il punto Octavia.

Evento “Piacere Octavia” – giugno 2017

 

Nel giugno 2017 è stato realizzato l’evento “Piacere Octavia”, presso il Castello FAI della Manta, che ha rappresentato il primo momento di presentazione istituzionale dell’Associazione e di promozione congiunta delle risorse del territorio, attraverso una conferenza stampa di presentazione dell’Associazione e un evento, con la partecipazione di pro-loco e produttori degli 11 comuni, incentrato sulla presentazione delle peculiarità locali, secondo le tematiche individuate nello Studio di fattibilità come caratteristiche del territorio.

Progetto “Scuole&Famiglie” – 2017/2018

 

Il progetto ha visto un’attività di mappatura delle risorse e degli operatori locali (associazioni, produttori..) e il loro coinvolgimento in un’attività di progettazione partecipata di proposte di visita, laboratori didattici e attività rivolte alle scuole, in quanto primo target di riferimento identificato per l’attivazione di un processo di sviluppo turistico e di valorizzazione dell’area di Octavia.

Sono stati quindi realizzati una serie di incontri con gli operatori aderenti che hanno portato alla definizione di circa 25 proposte, confluite in un catalogo da diffondere alle scuole a livello regionale. E’ prevista una presentazione del catalogo, rivolta a scuole e famiglie, con attività di intrattenimento per i partecipanti, che si terrà giovedì 24 maggio 2018.

Progetto LR58 Regione Piemonte– Valorizzazione della cultura immateriale – 2017/2018

 

Il progetto ha visto la realizzazione di video-interviste di storia orale per preservare la memoria storica del territorio,ai testimoni locali della cultura immateriale di Octavia, con riferimento alle tematiche identitarie individuate per il territorio di Octavia.

Progetto Octavia Smart

 

Con il progetto “Octavia Smart” l’Associazione intende promuovere un’innovazione dei servizi e degli strumenti di mobilità e di fruizione dell’area Octavia, attivando un processo di sviluppo territoriale, a beneficio in primo luogo delle comunità residenti degli undici comuni e in secondo luogo anche di potenziali turisti e visitatori, puntando sul turismo come elemento fondante dello sviluppo territoriale.

L’obiettivo è quello di rivitalizzare e rendere accessibile e fruibile l’area di Octavia attraverso l’utilizzo e l’integrazione di tecnologie innovative, creando le condizioni per incentivare la mobilità interna sostenibile tra i comuni e al contempo promuovere e rendere fruibili il patrimonio e le risorse locali, migliorando l’accesso ai servizi e alle informazioni per i residenti e puntando sul turismo come chiave di crescita socio-economica e di sviluppo del territorio.

Il progetto ha ottenuto un finanziamento da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo sul bando “Provincia Smart” ed è, attualmente, in corso di realizzazione. Queste le principali attività previste, che troveranno realizzazione nel cors del biennio 2018-19:

  • La realizzazione di un circuito e-bike per favorire la fruizione sostenibile dell’area di Octavia, incentivando gli spostamenti dei residenti all’interno del territorio e offrendo nuove opportunità di mobilità sostenibile e integrata del circuito Octavia a favore di residenti e turisti, con un sistema attualmente ancora poco diffuso sul territorio cuneese, ma la cui domanda è in costante crescita;
  • La realizzazione di un sistema di fruizione virtuale/reale dei beni culturali e delle risorse locali, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie che permettano di offrire visibilità e possibilità di conoscenza e diffusione del patrimonio culturale, enogastronomico e dei servizi turistici presenti nell’area;
  • La realizzazione di un’applicazione mobile che integri le diverse soluzioni tecnologiche proposte e, infine, realizzazione di un piano di comunicazione e promozione.

Il progetto proposto va ad integrarsi con le azioni e le attività svolte e in corso di realizzazione da parte dell’Associazione Octavia, in piena coerenza con le iniziative attive e in un’ottica di valorizzazione e ottimizzazione delle risorse.

X